Olive schiacciate sott’olio

Ogni anno prima dell’effettiva raccolta delle olive che di solito inizia a novembre, a settembre circa si raccolgono le prime olive per farle schiacciate..  per conservarle anche d’inverno ho deciso di farle sott’olio…servono delle boccette e del buon olio di oliva in primis 🙂

INGREDIENTI :

2,5 kg di olive verdi

acqua

limone

sale

1 bicchiere d’aceto

3 carote

1 bel peperone rosso

3 gambi di sedano

1 peperoncino rosso

olio di oliva

Preparazione delle olive :

Schiacciate le olive aiutandovi con un batticarne e un tagliere spesso..eliminate gli ossi e mettete le olive in un recipiente pieno d’acqua con 2 limoni tagliati in 4 parti per uno , e un bel pugno di sale..Metteteci sopra un peso in modo che le olive non vengano a galla, io utilizzo un coperchio e un piatto sopra.

Ogni giorno dovrete cambiare l’acqua e ripetere l’operazione, rimettendoci l’acqua, il sale, i limoni..

Dopo 6/7 giorni le olive saranno pronte, ve ne renderete conto assaggiando le olive che non risulteranno più amare ma dolci..

Scolate le olive in un colapasta, lavatele,fatele scolatele nuovamente..in una bacinella mettete le olive un bicchiere di aceto,carote,sedano,peperone,peperoncino a pezzetti o a fettine…lasciate riposare per 24 ore rigirando ogni tanto,in modo che tutte le olive prendano l’aceto..

Il giorno dopo prendete delle boccette pulite versateci due dita di olio d’oliva e le olive pressandole bene in modo che l’aria esca e mettete altro olio fino a coprire le olive..Chiudete e il gioco è fatto!!!!!

DSC02562

 

Tags from the story
, , , , ,
More from imprastando

Dolce mariarosa

Ho trovato questa Torta sofficissima su cookaround, si sa le torte al...
Read More

3 Comments

  • Preparazione delle olive tipica calabrese, sia nella versione sott’olio ( cosiddette “olive conzate”) sia nella versione in salamoia di acqua e sale (cosiddette “olive sutta mazzara” ).
    Praticamente un must nell’antipasto tipico calabrese (accompagnato a salumi, formaggi e altri tipi di prodotti sott’olio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.